L&L AWARDS prima Edizione

Si è svolta venerdì pomeriggio la Prima Edizione degli L&L AWARDS, l’evento organizzato da L&L e Basket Brescia Leonessa che ha premiato i giovani giocatori della Leonessa più meritevoli della stagione 2016/17.

A inizio stagione L&L ha messo a disposizione quattro borse di studio destinate ai giovani atleti del Basket Brescia capaci di mettersi in mostra sui banchi di scuola e sul campo da gioco. Al primo classificato delle scuole medie superiori il premio più ambito: una settimana a Syracuse, negli USA, ad allenarsi in un rinomato campus sportivo.

Oltre ai vertici della società sportiva bresciana e ai due CEO di L&L Anna Lazzari e Imerio Lucchini, due ospiti d’eccezione hanno partecipato alla premiazione: David Moss, capitano della Germani Basket Brescia e Dino Meneghin, mito della pallacanestro nostrana e internazionale.

E proprio di Meneghin sono le belle parole rivolte ai genitori: “Questa manifestazione è frutto del grande lavoro fatto dalla società, dai dirigenti e collaboratori, dagli sponsor e, soprattutto, dai genitori. Oggi non è facile prendere i figli e portarli in palestra, senza il prezioso contributo dei propri genitori questi ragazzi non potrebbero vivere queste emozioni incredibili. Loro ora sono davanti a una splendida carriera sportiva, che non vuol dire diventare campioni in Serie A: vuol dire vivere un’esperienza che possa farli crescere come persone. Lo sport, il basket in particolare, insegna questo: a essere forti, preparati, a vivere tutti i giorni grandi emozioni in palestra.

Per giocare a basket ci vogliono tre cose: le gambe, nel senso che bisogna essere pronti fisicamente. La testa, perché è necessario stare attenti a quello che dicono gli allenatori e provare ad applicarlo in campo. E infine il cuore, che vuol dire metterci passione e dedizione per sfruttare il proprio talento. C’è tempo per studiare, per la famiglia, per gli amici e per divertirsi. E poi c’è il tempo per il basket: nella pallacanestro non ci sono scorciatoie, se si vuole diventare campioni bisogna allenarsi tantissimo. A tutti voi ragazzi auguro il meglio: allenatevi e vivete questi momenti bellissimi della vostra vita di sport giovanile che vi faranno diventare grandi”.

I vincitori

Ecco i vincitori delle borse di studio:

Pierferdinando Fend (1° classificato Scuole Medie Inferiori)

Francesco Agosta (2° classificato Scuole Medie Inferiori)

Alessandro Naoni (1° classificato Scuole Medie Superiori)

Mirko Rotini (2° classificato Scuole Medie Superiori).

Gli altri premi consegnati durante l’evento:

Alessio Bolis, convocato per il raduno della Nazionale Under 20

Nicola Bellandi, convocato per il raduno della Nazionale Under 18

Alessandro Naoni e Francesco Rodella, entrambi convocati per il raduno di Avviamento Tecnico Federale della Nazionale Under 14.

Premiati anche i giocatori e i membri dello staff tecnico della squadra Under 16 L&L Eccellenza, che hanno centrato la qualificazione al Torneo Interzona, e i giovanissimi giocatori e lo staff tecnico degli ‘Aquilotti’ che hanno partecipato alla International Eastercup Moabit di Berlino, vincendo la medaglia d’oro nel torneo Under 11 e la medaglia di bronzo nel torneo Under 13.

Il fuori programma della serata è stata una premiazione a sorpresa: di essere chiamato sul palco non se lo aspettava proprio, Giovanni Brescianini (Under 13 Aifos), ma non potevamo non riconoscere l’impegno di un ragazzo che nelle ultime due stagioni non ha saltato neanche un allenamento.

Sulla nostra pagina Facebook uno spezzone video della premiazione.

Qui la gallery dell’evento:

L&L Awards 2017