Viris Maserati Sisal L&L: un anno da incorniciare

Riportiamo con piacere il comunicato stampa che chiude la stagione ciclistica 2017/18, che con la squadra Viris Maserati Sisal Chiaravalli L&L ci ha visto spesso sul podio, anche a livello internazionale.

Un grazie di cuore da parte nostra a tutto lo staff e ai ragazzi. Avete fatto un grande lavoro!

 

VIGEVANO, 26 ottobre 2017

“E’ stata un’annata eccezionale”, l’anno della Viris Maserati Sisal Chiaravalli L&L secondo il team manager Leonardo Pirro. “E’ arrivato il tricolore di Moschetti, le vittorie internazionali, maglie azzurre, tantissimi podi e quant’altro. Abbiamo confermato i grandi progressi di questi ultimi anni, ora posso dirlo la Viris è senza dubbio fra le migliori squadre in campo nazionale”.
Diciannove successi il bottino stagionale del sodalizio di Vigevano della categoria Elite e Under 23. Imerio Cima il plurivittoriso con 4 centri. A seguire Luca Raggio e Matteo Moschetti 3, Alberto Amici e Alexander Vlasov 2, una ciascuna per Matteo Natali, Damiano Cima, Luca Muffolini, Giacomo Garavaglia, Jalel Duranti. Tutti i corridori hanno dimostrato grande grinta, capacità di collaborazione e grande spirito agonistico.

“Mi fa piacere che abbiamo vinto in molti e che la squadra ha girato a dovere- dice Pirro. E questi successi dimostrano il merito dei ragazzi e la continuità di tutti. Sono stati capaci di affrontare le grandi classiche con il massimo impegno e nel saper portare a casa il risultato”.

Tra le vittorie più prestigiose, il Campionato Italiano U23 di Moschetti in Puglia, il Giro del Valdarno, il Piccolo Giro dell’Emilia, il Trofeo Matteotti, il Giro della Provincia di Biella, Castelfidardo, il Circuito del Porto, la cronoscalata Gardone-Prati Caregno, la Coppa d’Inverno. La Viris chiude un anno importante per le tante emozioni vissute grazie, non solo agli atleti, ma anzitutto a Sponsor fantastici come Sisal Matchpoint, L&L Energy From Planet di Anna Lazzari e Imerio Lucchini, e Northwave.

C’è un aneddoto che ricordano volentieri in casa Viris Maserati e riguarda il 1993 in cui Massimo Appollonio conquistò sia il Campionato Italiano che la Coppa d’Inverno. Una tale ripetizione si è verificata anche in questa stagione, dopo 24 anni, grazie a Matteo Moschetti.

photo Rodella: Gallery

Ufficio stampa: Danilo Viganò